Giappone

Home / Destinazioni / Giappone
Rosy-Anselmi-451
Rosy La Vostra Specialista per il Tour

+39 06 7900920
[email protected]


Il Giappone è un Paese di contrasti: il primo e più evidente è quello tra uno sfrenato dinamismo economico e tecnologico e la permanenza di rituali di comportamento maturati in 2000 anni di storia. Questo meraviglioso Paese ha una superficie poco più grande dell’Italia, con un’estensione nord-sud molto più marcata e il doppio della popolazione che vi abita: con una popolazione di circa 127 milioni di abitanti, è il decimo Paese più popoloso del mondo. La grande area di Tōkyō, che include Tōkyō e numerose prefetture vicine, è di fatto la più grande area metropolitana del mondo con oltre 30 milioni di residenti. Caratteristico il paesaggio: le migliaia di isole vulcaniche che si scontrano con montagne e alte vette
(il suo arcipelago conta più di 6800 isole), le quattro isole più grandi sono Honshū, Hokkaidō, Kyūshū e Shikoku (tutte e quattro collegate tramite ponti o tunnel sottomarini) e da sole rappresentano il 97% ca. della superficie terrestre del Giappone. E ancora, le grandi ordinate metropoli e il silenzio dei templi shintoisti, i meravigliosi giardini di Kanazawa e i templi di Nara che riportano indietro ad un tempo lontano fatto di tradizioni, come quella della cerimonia del tè o l’Ikebana, ovvero l’arte di disporre i fiori. Tra marzo e aprile lo spettacolo è offerto dall’hanami, la fioritura dei sakura (fiore dell’albero del ciliegio): i giapponesi si stendono sotto gli alberi fioriti e bevono saké, questo periodo è uno dei migliori per visitare la splendida Terra del Sol Levante, così raffinata ed elegante in ogni stagione, romantica, sofisticata e dalle tradizioni e rituali radicati.


Giappone-geografia


L’arcipelago giapponese è composto da un totale di 6.852 isole di cui le quattro principali, da nord a sud, sono Hokkaidō, Honshū, Shikoku e Kyūshū; esse formano un arco lungo circa 3.000 km che si apre verso nord-ovest, a est del continente euroasiatico, tra l’Oceano Pacifico, il Mare di Ochotsk, il Mar del Giappone e il Mar Cinese Orientale.
L’arcipelago delle Ryūkyū ospita le isole principali Okinawa, Amami e Sakishima. A nord di Hokkaidō si estendono le isole Curili, la cui sovranità è motivo di disputa con il governo russo. Dei 364.485 km² circa 13.430 km² sono occupati dall’acqua: le isole che formano il Giappone costituiscono la parte emersa di una grande catena montuosa, in origine appartenente al continente asiatico. La lunga e stretta isola principale, Honshū, che da sola rappresenta i due terzi della superficie del Paese, ha un’ampiezza massima inferiore ai 322 km, mentre nessun punto del Giappone è distante più di 161 km dal mare. Il litorale del Giappone, molto lungo in proporzione alla superficie totale del Paese, si estende per 29.750 km, con numerose baie e insenature. Le coste sul Pacifico sono in prevalenza frastagliate, ricche di golfi, promontori e insenature, in conseguenza dell’azione erosiva delle maree e di violente tempeste. La costa occidentale di Kyūshū, sul Mar Cinese Orientale, rappresenta la parte più irregolare del litorale giapponese. È possibile trovare qualche insenatura navigabile sulla costa orientale sopra Tokyo, ma è a sud dell’omonima baia che sono situati molti dei più importanti porti e baie del Giappone. Tra Honshū, Shikoku e Kyūshū si trova il Mare interno di Seto, disseminato di isole e collegato all’oceano Pacifico e al Mare del Giappone da tre piccoli stretti raramente colpiti dalle tempeste oceaniche.
L’arcipelago nipponico è stato trasformato dall’opera dell’uomo in una sorta di terra continua, in cui le quattro isole principali son interamente raggiungibili e percorribili dai mezzi di trasporti ferroviari e stradali grazie alla costruzioni di enormi viadotti e gallerie che collegano tra loro le varie isole. Inoltre sono state costruite diverse isole artificiali, quale ad esempio Odaiba e Port Island.

Formalità

Al momento dell’ingresso nel Paese bisogna essere in possesso del passaporto in corso di validità e anche del biglietto aereo di ritorno. Dal 2007 è entrata in vigore la nuova legge sull’immigrazione che prevede misure di controllo applicabili agli stranieri in entrata nel Paese (presa delle impronte digitali e foto del volto).
Si evidenzia la severità dei controlli di immigrazione alla frontiera, al momento dell’ingresso nel Paese, sia presso i maggiori aeroporti, sia presso gli scali marittimi, le Autorità di Immigrazione possono richiedere dettagli precisi sulle destinazioni di viaggio, sulle prenotazioni alberghiere o sui voli di partenza dal Giappone. Può essere altresì richiesto di esibire contante sufficiente a coprire i costi della permanenza nel Paese (in proposito si tenga presente che la disponibilità di una carta di credito non è ritenuta una garanzia di per sé sufficiente).

Valuta

La moneta giapponese è lo Yen, presente in banconote da 1.000, 2.000 e 10.000 e in monete da 1, 5, 10, 50, 100 e 500 Yen. Il cambio attuale tra Euro e Yen è di circa 1 Euro a 130,00 Yen. Le principali carte di credito sono accettate, i prelievi con il bancomat sono più difficili da realizzare.

Polizza assicurativa sanitaria integrativa

Consigliamo al momento della prenotazione di stipulare la polizza assicurativa facoltativa integrativa Globy Rosso (facente parte del marchio Allianz Global Assistance), con massimale di spese mediche fino a € 155.000,00 per maggior tutela.

Fuso Orario

+ 8 ore rispetto all’Italia, + 7 durante la nostra ora legale.

Corrente Elettrica

Il voltaggio è di 100 V con due tipi di frequenza: 50 Hz e 60 Hz. La presa è ti tipo A (americana a due poli) ed è quindi necessario munirsi di adattore universale.

Clima

Il Paese gode di un clima temperato che varia a seconda del luogo e del periodo dell’anno. Le stagioni sono ben definite: durante la mite primavera, da fine marzo agli inizi di aprile, fioriscono i ciliegi (Hanami), a maggio inizia la stagione delle piogge ad Okinawa e termina verso la metà di luglio, fino a settembre è piena estate con clima caldo-umido, l’autunno è un bel periodo per visitare il Giappone (fino a metà novembre). L’inverno non è estremamente rigido, tranne nel nord dove nevica.

Abbigliamento

In inverno si consigliano abiti molto caldi e pesanti, in estate al contrario leggeri e a maniche corte ed è opportuno munirsi ombrello e impermeabile. Nelle case e templi si entra senza scarpe.

Igiene, Salute, Vaccinazioni

Non è richiesta alcuna vaccinazione.

Cucina

La cucina giapponese è una delle più ricche e varie al mondo e viene prestata molta attenzione anche all’aspetto nutrizionale del cibo, così come alla disposizione degli alimenti nel piatto. Oltre al conosciuto sushi, sono davvero molti i piatti che meritano di essere provati: sashimi, onigiri, ramen, tamagoyaki, nigiri e tempura sono alcune specialità da non perdere.

Telefono

Per chiamare l’Italia dal Giappone si deve comporre lo 01039+prefisso della città italiana+il numero di telefono. Il cellulare deve essere Quad-band, l’unico che funziona nel Paese, per le tariffe occorre rivolgersi al proprio gestore telefonico.

Lingua

La lingua è il giapponese, l’inglese è parlato solo nelle grandi città.

Strade, distanze e percorsi

La rete dei trasporti è una delle più avanzate al mondo e copre quasi tutto il territorio giapponese. Tutte le grandi città hanno la metropolitana e la tariffa varia a seconda della distanza da percorrere. La rete autostradale è molto estesa e i collegamenti aerei interni sono estremamente efficienti.

Tour Giappone